Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

#crunch77 | Laura Proietti

#crunch77 | Laura Proietti

“So many books, so little time.” Frank Zappa

Per il giovedì di oggi mordiamo l'arte di Laura Proietti.
Laura Proietti non solo legge tantissimo e guarda tantissimi film, ma prende ispirazione per le sue illustrazioni anche dai colori che la circondano nella sua multiculturale Palermo.
Ecco cosa succede quando si mette un'artista in un mondo pieno di sfumature: si dà la possibilità alla meraviglia di sbocciare.

Ciao Laura e benvenuta tra i morsi quadrati! 
Noi di CrunchEd siamo molto affamati di nuove storie e ci piacerebbe conoscere la tua. Quando hai cominciato a disegnare e cosa ti ha spinto a farlo? 
Ciao a voi! I miei genitori mi hanno sempre detto che ancor prima di parlare tenevo in mano una matita! Una cosa che trovo assolutamente vera perché non c'è giorno che ricordi senza il disegno. Da piccola penso mi abbia spinto la mia assoluta fantasia, ero una di quelle bambine constantemente con la testa tra le nuvole pronta a creare mondi fatti di carta e grafite. Mi piace dire che questa passione sia nata prima di me!


C’è un autore in particolare che ha illuminato o che ancora illumina le tue opere? In altre parole, c’è un artista, uno scrittore che ti stimola a mordere la vita?
Beh! Ce ne fosse uno! Sono tantissimi! Sicuramente colui che mi ha fatto pensare "Voglio fare questo nella mia vita" è Benjamin Lacombe. Amo il suo stile grottesco misto alle pennellate delicate dei quadri antichi. E' continua ispirazione e fonte di miglioramento per me.


Hai uno stile di colore molto particolare: Palermo con la sua tavolozza urbana, ti ha in qualche modo influenzata?
Sicuramente Palermo con le sue tonalità calde ha fatto sì che in me crescesse un gusto molto vivido e colorato per quanto riguarda i miei lavori. Amo molto la natura e la Sicilia è piena di bellezze.


Domanda irrinunciabile per il palato di CrunchEd: qual è il tuo rapporto con la musica e quali vie sceglie per farsi strada fino ai tuoi disegni?
Sarò una voce fuori coro, ma non ascolto molta musica mentre lavoro. Non tanto perché non ami la musica in sè, ma mentre lavoro ci sono io e il disegno. E' un rapporto unico e splendido dove mi dimentico di tutto il resto. Ma, se devo parlare dei miei gusti musicali, amo molto i Guns N' Roses, Bob Dylan, Scorpions, Fleetwood Mac ecc..sono molto 'antica' per la mia età!


Molti dei tuoi lavori sono ispirati a personaggi dei cartoni animati, di libri o film. Quanto ciò che vedi o ti circonda e appassiona influisce su quello che rappresenti? Da dove trai ispirazione per inventare nuovi personaggi?
Oh beh, tantissimo! E' come dire ad un gelataio quanto influisca assaggiare molti gusti di gelato per farne uno ottimo! Amo leggere, amo leggere libri illustrati, amo i film (soprattutto se fantasy), amo i film d'animazione e tutto questo, ogni cosa, influisce e attiva in me sempre nuovi stimoli a creare. E quindi fare sempre meglio.


Chiudiamo con un classicone e, intanto, ti ringraziamo per la disponibilità: progetti futuri? A cos’altro stai lavorando?
Ho concluso un libro illustrato e due romanzi illustrati di recente, e per adesso sto lavorando ad un bel progetto di cui purtroppo non posso parlare!
Grazie a voi per questa intervista e per questa bella opportunità!

Ciao Laura e in bocca al lupo!
Facebook
Instagram
Illozoo

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS