Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

#crunch43 | Elisa Tulli

#crunch43 | Elisa Tulli

"Viaggiare è come innamorarsi: il mondo si fa nuovo.Jan Myrdal 

Avete mai pensato a quanto il nostro apparato circolatorio assomigli al disegno di un albero ramificato, a quanto vene e arterie si intreccino fino a fino a formare strade, binari, sentieri?
L'arte è radicata in noi, è il nostro viaggio. C'è chi, sterile e vuoto, non ha occhi nè cuore per capirlo. C'è chi, invece, sogna così forte da riuscire a veder oltre la propria pelle, a immergersi in sè per percorrere le strade della propria immaginazione e riemergere con una forma di espressione.

Per il quadrato di oggi mordiamo i disegni di The art of Elisebrave, nome d'arte di Elisa Tulli, giovane illustratrice marchigiana dagli occhi e l'immaginazione lucenti come una fiaba ascoltata per la prima volta.

L'abbiamo intercettata tra un sogno e un altro e ne abbiamo approfittato per farle qualche domanda:

Ciao e benvenuta tra i morsi quadrati! Noi di CrunchEd siamo molto affamati di nuove storie e ci piacerebbe conoscere la tua. Parlaci di te. Ti abbiamo scoperto grazie alla tua pagina instagram, qui in Crunched siamo però molto affamati e curiosi. Quando hai cominciato a disegnare e cosa ti ha spinto a farlo?

Ciao! Ho ventuno anni e provengo da un piccolo paesino marchigiano. La mia passione per il disegno è probabilmente nata con me: ho qualche ricordo di quando da piccolina amavo sfogliare i libri di fiabe e li riempivo di disegni e scarabocchi. Devo però ammettere che solo qualche anno fa ho capito che avrei voluto trasformare questa passione in qualcosa di più grande e studiare per affermarmi nel mondo dell’animazione. Da sempre disegnare è stato il modo più naturale per esprimermi!

C’è un autore in particolare che ha illuminato o illumina le tue opere ? In altre parole, c’è un gruppo musicale, un artista, uno scrittore che ti stimola a mordere la vita?
Più che un autore, vorrei parlarvi di due film che mi hanno segnato moltissimo: Rapunzel e Ratatouille. Il primo mi ha convinta a intraprendere la strada dell’animazione, mentre il secondo mi ispira costantemente (come potete vedere dalla mia copertina di Facebook, che è rimasta invariata da anni ormai!). Una delle mie citazioni preferite che è diventata il mio motto: “Bisogna avere immaginazione, essere temerari, tentare anche l'impossibile, e non permettere a nessuno di porvi dei limiti solo perché siete quello che siete, il vostro unico limite sia il vostro cuore!”

Sfogliando con ingordigia i tuoi lavori, abbiamo notato che disegni spesso personaggi legati al mondo Disney/Pixar (Rapunzel, Frozen, La principessa e il ranocchio..). Anche il tratto dei tuoi personaggi è molto disneyano. Hai mai pensato di lavorare proprio nel settore cinematografico, magari nell’animazione?
Sì, è il mio sogno e sto lavorando per realizzarlo! Ho intrapreso gli studi di Cinema di Animazione presso l’Accademia Nemo di Firenze e sto frequentando il terzo e ultimo anno. Non posso negare che il mio stile (in continuo sviluppo) sia fortemente influenzato dalla Disney, perché ne sono profondamente affascinata!

I tuoi lavori urlano un grande amore per l’illustrazione in tutte le sue tecniche, dal disegno a matita alla grafica digitale. Qual è lo stile che preferisci e che pensi ti rappresenti meglio? Con che strumenti lavori di solito?
Mi piace molto alternare periodi di disegno su carta a periodi di digitale. Generalmente il mio approccio prevede dei thumbnails o sketch preparatori su carta (talvolta anche disegni puliti) che poi trasporto, rifinisco e coloro in digitale. A volte mi diverto moltissimo a colorare con pantoni e Caran D’Ache!

Domanda irrinunciabile per il palato di CrunchEd: qual è il tuo rapporto con la musica e quali vie sceglie per farsi strada fino ai tuoi disegni?
Ci sono momenti in cui sento la vera e propria necessità di ascoltare la musica mentre lavoro. Il genere cambia in base alle emozioni del momento e al progetto su cui sto lavorando: passo dalla musica classica alle soundtrack dei miei film preferiti fino alla pop, se ho bisogno di un po’ di ritmo e grinta mentre disegno/coloro. 

Un classicone: Progetti futuri? A cos’altro stai lavorando?
Attualmente mi sto occupando di diversi progetti scolastici, eseguo disegni su commissione e lavoro come character designer e animatrice per due progetti che spero vedano presto la luce e di cui magari potrò parlarvi meglio una volta che saranno in produzione. Quest’anno lavorerò al mio primo portfolio! Sarà il mio “debutto” nel mondo dell’animazione e spero, in un futuro prossimo, di riuscire a trovare lavoro in questo campo. 

Grazie Elisa! A presto!

Potete mordere i lavori di Elisa qui:
Etsy
Instagram
Facebook

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS