Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Fernando Senza Effe | Giulia Oberholtzer

Fernando Senza Effe | Giulia Oberholtzer

++++ +

La vita, quella che quando cresci ti inizia a prendere spesso a schiaffi, insegna che è difficile vedere la bellezza nelle situazioni di difficoltà. Siamo, purtroppo, abituati a pensare che il bello sia anche facile e al primo accenno di difficoltà scatta il catastrofismo inserito di default nel genere umano.
Ogni minoranza, o attitudine di minoranza, è ancora uno scoglio nella vita di tutti i giorni. Devi stare attento a chi ami, a come parli, al colore della tua pelle, al Dio in cui credi, a come ti vesti.
È un contesto nel quale mi sono sempre sentita a disagio, fin da quando ero piccina e silenziosa e osservavo la normalità dagli angoli. “Perché, tu non sei normale?” potreste chiedermi adesso e io risponderei sempre e solo nel modo in cui ho sempre risposto: che cos’è normale? Cosa significa?

Una risposta l’ho trovata in “Atypical”, l’ho integrata con “Petali” e l’ho coronata con “Fernando senza effe”. Ed è di quest’ultimo che siamo qui a parlare.

Fernando senza effe” è un libro per bambini  illustrato da Giulia Oberholtzer ed edito da Bookabook. Parla di un “bambino normale, alto normale, magro normale, abitava in una casa normale, in un palazzo normale, in via Valpolicella 24, in un quartiere normale di una città bellissima” che un giorno perde la F. In che senso? Nel senso che perde la lettera F, non riesce più a scriverla né a pronunciarla.

I disegni sono semplici e coloratissimi, proprio come è colorato il mondo dei bambini. Si legge tutto d’un fiato nonostante sia difficile non soffermarsi sulle parole senza “f”. Lascia sorrisi ma anche un filo di amarezza se ci si sofferma a riflettere sul fatto che nessuno si accorge del problema di Fernando, neppure sua madre.

Come tutti i libri per bambini, l’amarezza lascia (giustamente) il posto al lieto fine. Fra sfondi monocromatici e alfabeti rivisitati, una lettura gradevole per i vostri pargoli. Per loro c’è ancora speranza di vivere in un mondo che abbia tutti i colori con cui Giulia disegna la diversità.


Fernando Senza Effe | Giulia Oberholtzer
Collana: bookabook
Editore: Bookabook  
Uscita: 15 febbraio 2018
Formato: Copertina rigida
Lunghezza: 50 pagine
Compra su: Amazon (cartaceo) - BookaBook (ebook e cartaceo)

© Giulia Cristofori

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS