Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Il Gatto di Marmo | Ilaria Mazzeo

Il Gatto di Marmo | Ilaria Mazzeo

++++ +

Paola e Carmine, una coppia avanti con gli anni, all’apparenza male assortita. Già i nomi mi avevano dato questa impressione: all’inizio la combinazione dei due strideva, come il suono del gessetto sulla lavagna. Poi, con la lettura ho cominciato ad amarli e ho capito che i suoni dei due nomi (quello femminile tutto tondo, dolce, con le vocali predominanti e quello maschile leggermente più duro, con la ci iniziale e l’asprezza della erre) erano la rappresentazione dei loro caratteri.

Lui, Carmine Savarese è uno sceneggiatore famoso, Paola è la sua assistente personale da quarant’anni. In passato, fra di loro c’era stata una breve relazione, costellata dai continui tradimenti di Carmine. Paola ha continuato la sua vita con Claudio mentre Carmine è saltato da una relazione all’altra. Immutato è rimasto il legame professionale e di amicizia che li ha portati al successo, e quindi alla presentazione sulla costiera amalfitana del film intitolato “Il gatto di marmo”.

Camera con vista mare, spiaggia privata, ragazze alla ricerca dell’uomo giusto per scalare il successo, qualche aiutino alcolico per reggere la serata e soprattutto la tristezza dell’età che avanza. Quando i due sono da soli nella stanza d’albergo, arriva il momento di tirare le somme, guardare il passato con nostalgia ma soprattutto il futuro, l’ignoto. E in poche pagine viene condensata una vita intera, quella trascorsa e quella ancora da percorrere.

Una piacevole lettura, come lo sono i libricini della collana Ottantamila di Intermezzi Editore. Romanzi brevi o racconti lunghi, chiamateli come volete, piccole storie che vi tengono compagnia in prima o seconda serata. In successione mi ha portato a ricordare le Vacanze Fatali di Vittorio Giardino, i film e i racconti di Erich Rohmer, qualche episodio personale. E poi, quando la malinconia ha raggiunto il giusto livello, sono andato addirittura a ripescare La Morte a Venezia di Thomas Mann.

La scrittura di Ilaria Mazzeo è delicata, quasi sussurrata, liscia come un cocktail dal giusto grado alcolico. E mi piace quando una lettura porta a galla sensazioni, immagini del passato, ricordi che pensavo di avere smarrito.

Il gatto di marmo
Autore: Ilaria Mazzeo
Editore: Intermezzi Editore (8 maggio 2018)
Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.
Lingua: Italiano

© Paolo Perlini

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS