Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Musica per Cuori Crunchidi

Musica per Cuori Crunchidi

Anche quest’anno è sopraggiunto il tanto temuto San Valentino.
Noi di CrunchEd non potevamo farci sfuggire l’occasione di affermare un nostro credo: l’amore non esiste e, se anche esistesse, sarebbe sicuramente rannicchiato sul divano con una ciotola di gelato a piangere lacrime amare. No, non vi preoccupate, non siamo così cinici a caso: la verità è che anche all’interno/inferno delle relazioni più solide e temprate c’è sempre una goccia (Isabella dice boccia) di disagio.

Benvenuti, quindi, a Cuori Crunchidi, la rubrica dedicata a San Valentino e gentilmente offerta dalla redazione di Crunched, da sempre avvezza al voler festeggiare in modo poco convenzionale anche il giorno dedicato all’amore.

Fino al 14 febbraio pubblicheremo per 7 giorni elenchi di 7 canzoni, 7 film, 7 fumetti e 7 libri per raccontarvi l’altra faccia di San Valentino, quella per i cuori disagiati, quella per chi ama l’amore ma odia gli esseri umani, quella per chi ha deciso di prendere la vita e i suoi avvenimenti con la giusta ironia. Se questo non dovesse bastare, il 14 febbraio l’intera giornata sarà dedicata ai nostri illustratori e verrete sommersi dalle loro interpretazioni sulla festa degli innamorati.

Notate una strana correlazione tra la durata della rubrica e il numero degli elenchi? Credete che il 7 torni per caso? Vi sbagliate. Ah, se vi sbagliate. La spiegazione non la troverete certo dentro un Bacio Perugina, né sul biglietto tra le rose del pakistano che, detto tra di noi, il giorno dopo sono già appassite..
Il motivo è presto detto: 7 è il numero dell’apocalisse, 7 sono i peccati capitali, 7 anche i giorni della settimana, tutti tragici quando già la voglia di vivere è poca.
7, infine, è un numero primo dispari, basta a se stesso.

bambola gonfiabile.jpegda: Lars e una ragazza tutta sua

E da dove potremmo iniziare se non dalle sette note musicali?
Ecco quindi la lista delle sette canzoni più disagiate che il panorama discografica ci offre.
Disagiato come un lento in solitaria ballato con la tua bambola gonfiabile.

Buon ascolto!

Stay disagiato, stay Crunched

The national - Terrible love (da High Violet
But I won't follow you
Into the rabbit hole
I said I would
But then I saw
Your shivered bones
They didn't want me to

- Antony and the johnson - Hope there's someone (da I am a bird now)
There's a ghost on the horizon
When I go to bed
How can I fall asleep tonight
How will I rest my head

- Diaframma - Nerogrigio (da Siberia)
Chiuderò il sentimento
in scatole vuote,
quei ricordi appassiti
in un frammento d'autunno.
Il tuo candore
sta svenando i miei giorni
ferendo il bagliore della luce notturna
che si allontana in un sogno
racchiuso nel buio.

- Florence Welch & Calvin Harris - Sweet Nothing (da 18 months)
You took my heart and you held it in your mouth
And with a word all my love came rushing out
And every whisper, it's the worst,
Emptied out by a single word
There is a hollow in me now

- Fiona Apple - Valentine (da The Idler Wheel…)
You didn't see my valentine
I sent it via pantomime
While you were watchin' someone else
I stared at you and cut myself

- Bugo - Che diritti ho su di te? (da Contatti)
Mi hai chiamato tu
il mio silenzio è una spada appuntita
agitata in quest'aria appesantita
mi hai chiamato tu

- James Blake - Limit to your love (da James Blake)
There's a limit to your love
Like a waterfall in slow motion
Like a map with no ocean
There's a limit to your love
Your love your love your love

 
© Isabella Di Bartolomeo e Fiorella Vacirca 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS