Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Milo Scaglioni - Simple present

Milo Scaglioni - Simple present

+++++ 

Per l’ascolto di Simple Present, il primo album di Milo Scaglioni, e la lettura successiva di questa recensione, consiglio caldamente di prepararvi una tazza di tè fumante. Mettetevi comodi, godetevi l'abbraccio intenso di questo gesto tipicamente inglese e procedete oltre. Siete ora immersi nell'atmosfera di Simple Present, un album inglesissimo scritto da un italiano italianissimo, che si è formato musicalmente con le sonorità britanniche e americane anni ‘60 e ‘70.

Facciamo però un passo indietro. Milo Scaglioni è un musicista lombardo che, dopo aver passato l'adolescenza ad ascoltare la collezione di dischi del fratello, è partito per Manchester per andare a cercare il suo suono e la sua storia personale con la musica. Giunto in terra britannica però, Milo non è rimasto fermo neanche un attimo ma anzi, è partito subito in tour in diverse parti del mondo con numerosi artisti e gruppi, fino a raggiungere la maturità necessaria per dedicarsi a sé stesso e alla sua chitarra per raccontare la sua storia personale e musicale.

Simple present, uscito nel settembre 2016 per Crytmo Records e la Akoustik Anarkhy di Manchester, vanta presenze musicali come Dellera, con il quale Milo Scaglioni collabora ormai da diversi anni. Il lavoro di Milo è un album fortemente intriso di nebbia e foglie di tè che si porta dentro un clima tipicamente autunnale e dai suoni che ricordano un cocktail ben calibrato di Beatles, brit pop, psichedelia e intimismo. Un disco personale e potente, che non è una grossa novità in quanto a sonorità ma che porta nel 2016 quelle atmosfere piacevoli da rispolverare.

Simple Present ha il dono di raccontare con semplicità e leggerezza uno stato della vita in cui il cambiamento è spaventoso ma necessario, malinconico ma vitale; uno stato nella vita in cui la maturazione personale non può essere più rimandata. È un regalo semplice che ci si concede, immergendosi con consapevolezza e coraggio nel timore di ciò che sta per accadere. 

Canzoni da ascoltare assolutamente: Sea of misery, Enough is enough (in tutta la sua psichedelia), October.

Artista: Milo Scaglioni
Album: A simple present
Etichetta: Crytmo records e Akoustik Anarkhy
Uscita: settembre 2016
Tracce: 10
Genere: Brit pop, rock psichedelico
Produttore: Davide Lasala, Milo Scaglioni

Foto in copertina di © Attilio Marasco

© Fiorella Vacirca

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS