Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Lilith Festival | 22, 28 e 30 giugno

Lilith Festival | 22, 28 e 30 giugno

Siamo ormai giunti alla nona edizione e la nostra fame di scoprire nuove iniziative fighissime non ci poteva esimere dal parlarvi del Lilith Festival della Musica d’Autrice.

Tre sono le date di quest’anno: 22, 28 e 30 giugno ospitate nella cornice dei Giardini Luzzati, nel cuore di Genova.
Tutto è pronto e la parola chiave di quest’anno è spirito di collaborazione e voglia di unire diversi percorsi.


Ad aprire il Festival, sabato 22 giugno, nel suggestivo spazio dell’area archeologica dei Giardini Luzzati, sarà la volta del live di Marina Rei e Paolo Benvegnù con Canzoni contro la Disattenzione in box”.

foto Laura Penna
Paolo Benvegnù e Marina Rei sono due dei più raffinati e sensibili artisti del panorama italiano: avevano già collaborato nel 2012, scrivendo insieme il brano “I fiori infranti“, contenuto nel disco “La Conseguenza Naturale dell’Errore” della cantautrice romana.

Marina e Paolo giocano e sperimentano, come fosse un dialogo confidenziale tra due amici. Un concerto di esposizione della memoria, di disobbedienza verso la disattenzione e di gioiosa appartenenza, che si sviluppa tra brani inediti, riletture di classici della canzone italiana e momenti più significativi dei rispettivi repertori.

Ad aprire il concerto sarà la giovanissima e talentuosa Ginevra Nervi: genovese, classe 1994, vanta già importanti collaborazioni, tra cui quella con Pivio e Aldo De Scalzi.


Venerdì 28 giugno, ci saranno invece Cristina Donà e Ginevra Di Marco.

Artiste dalla carriera ventennale, presentano un progetto insieme “Così Vicine” che si basa su un sentire comune che le porta ad esplorare nuovi spazi, una accanto all’altra.


Una somma di incontri frutto di viaggi, chiacchierate, abbracci sopra e sotto il palco, un’amicizia maturata negli anni, tutto questo ha permesso di concretizzare un’idea spontanea diventata via via inarrestabile esigenza di condivisione. In concerto i diversi stili di Cristina e Ginevra si intrecciano in maniera armoniosa in un’unica affascinante dimensione.

Ad aprire la cantautrice genovese Roberta Barabino, appena tornata sulle scene dopo aver terminato il nuovo lavoro “Il Tempo degli Animali” che uscirà a settembre 2019.

Tutti i concerti iniziano alle 20.30.


A chiudere questa parte estiva del Lilith Festival ci sarà, domenica 30 giugno, l’evento “Lilith Revolution-We Exist”.


In apertura, alle 15.00, la presentazione del libro “Riot Not Quiet - 365 Giorni di Rock al Femminile” di Laura Pescatori (speaker di Radio Onda D’Urto), edito da Chinaski Edizioni.

A seguire Lilith Convention per fare il punto sulla partecipazione delle donne nel mondo della musica e dalle 17.30 fino a sera avrà inizio una maratona musicale che coinvolgerà artiste da tutta Italia.

Gli ospiti saranno davvero tanti e sarà una bella occasione per sentire in una sola volta alcuni dei più apprezzati talenti della nuova musica d’autrice in Italia, ma anche per fare il punto sulle possibilità per le donne di muoversi e affermarsi in un mondo ancora parecchio maschile.

Maggiori informazioni sul sito dedicato e sulla pagina facebook

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS