Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

#crunch140 | CiccaBoom

#crunch140 | CiccaBoom

The problem is all inside your head, she said to me The answer is easy if you take it logically” Paul Simon


Ciao Chiara e benvenuta tra i morsi quadrati! Noi di CrunchEd siamo molto affamati di nuove storie e ci piacerebbe conoscere la tua. Quando hai cominciato a disegnare e cosa ti ha spinto a farlo?

Ciao CrunchEd e grazie dell'invito! Disegno da sempre, ed è la cosa che più adoro fare. Penso di avere ereditato la spinta creativa dai miei nonni, così come la tenacia che mi ha portato anni fa a passare dalla professione d'architetto a quella dell'illustratrice.

Ti va di spiegarci cosa ti ha portato a scegliere questa citazione da illustrare?
Credo di aver usato la stessa frase parecchie volte. Sono una romantica, penso che l'amore e la passione siano un ingrediente fondamentale, non solo nelle relazioni ma nella vita in generale. Ma sono una romantica razionale, credo nel potere della logica, mi aiuta a gestire le emozioni, specialmente quello meno desiderate.

Le tue vignette riescono spesso a cogliere e veicolare momenti e disagi indubbiamente familiari a una grande porzione di spettatori. Da dove le ricavi? Fanno parte di rielaborazioni autobiografiche o ritrai una realtà esterna a te in cui un po’ tutti potranno rispecchiarsi?
Diciamo che è una ricetta di spunti autobiografici, riflessioni personali, fantasie e storie di vite altrui. La mia principale fonte d'ispirazione sono le persone, ognuno ha una storia dietro che vale la pena essere raccontata. Osservo la gente in continuazione, mi capita spesso di trovarmi a chiacchierare con persone appena incontrate e ascoltare storie straordinarie.


C’è un autore in particolare che ha illuminato o che ancora illumina le tue opere? In altre parole, c’è un artista, uno scrittore che ti stimola a mordere la vita?

Gli artisti che ammiro sono tantissimi, per citarne alcuni Manuele Fior, Gipi, Javier Zabala, Heather Day, Hope Gangloff. Ma un artista in particolare mi ha spinto a credere in me stessa: mio marito. Lui mi ha mostrato come fosse possibile vivere d'arte, insegnato la costanza e la pazienza, e condiviso con me pennelli, carta e colori.


Tra pennellate sottili, sfumature acquerellate e un po’ di immancabile supporto digitale, come si è formato il tuo stile? Hai scelto l’acquerello istintivamente, per il piacere del gesto, o in base all’effetto che volevi rendere sulla carta?

Ho provato molte tecniche prima di capire quale fosse quella che mi permettesse di esprimermi al meglio. Ho scelto la linea perché riesco a controllarla e l'acquerello perché è imprevedibile. Uso uno stile di disegno molto veloce e adoro quando si aggiungono particolari imprevisti, come la goccia d'inchiostro o la reazione tra il colore, l'acqua e la carta. Vorrei raggiungere un equilibrio naturale tra controllo e imperfezione


Domanda irrinunciabile per il palato di CrunchEd: qual è il tuo rapporto con la musica e quali vie sceglie per farsi strada fino ai tuoi disegni?

Il mio rapporto con la musica è molto speciale. Ho studiato pianoforte al conservatorio e lo studio della musica come quello di ogni forma d'arte porta ad avere inevitabilmente un immaginario più vasto. La musica che ascolto quando disegno varia col sentimento e l'esigenza, se ho bisogno di concentrazione preferisco una musica elettronica che mi aiuti a focalizzare ) ad esempio i Boards of Canada), se ho voglia di cantare indie e cantautori italiani (Afterhours, Baustelle, Brunori Sas, Vinicio Capossela...), se sono allegra gipsy jazz o bossa nova.


Chiudiamo con un classicone e, intanto, ti ringraziamo per la disponibilità: progetti futuri? A cos’altro stai lavorando?

Progetti tanti, tantissimi. Quest'anno tante mostre, voglio condividere il mio lavoro col mondo il più possibile, un progetto in Giappone quest'estate, una graphic novel in corso e dipingere, dipingere e ancora dipingere. Perché, come dico sempre, chi si ferma è perduto, ma sempre senza alcuna fretta.

Grazie Chiara, noi continueremo a seguirti qui 
Sito web: https://ciccaboom.com/
Instagram: https://www.instagram.com/cicca_boom/
Facebook: https://www.facebook.com/ciccaboomart

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS