Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Anton Čechov | Né per fama, né per denaro. Consigli di scrittura e di vita

Anton Čechov | Né per fama, né per denaro. Consigli di scrittura e di vita
Anton Čechov – Né per fama, né per denaro. Consigli di scrittura e di vita
Il libero artista che fece della medicina la sua legittima moglie e della letteratura la sua amante

di Chiara Bianchi

+++++

La casa editrice Minimum Fax ripubblica, a cura di Piero Brunello, a cui è affidata la prefazione e una introduzione alla seconda parte e un compendio finale, un volume che già nel titolo racchiude lo spirito di un artista, un libero artista quale Čechov amava definirsi. Diviso in due sezioni, la prima dedicata ai consigli di lettura e la seconda al viaggio a Sachalin, in Siberia.

Nella prima sezione dal titolo Senza trama e senza finale – 99 consigli di scrittura convergono le parole dello scrittore, tratte dalle sue lettere ad amici, editori, al fratello, a giovani scrittrici e scrittori che chiedevano consigli, nelle quali è possibile cogliere i fondamentali aspetti della sua arte letteraria.
Pone l’accento a questioni prettamente narrative, come la brevità che «è sorella del talento», il tempo di scrittura di un racconto, fino a discernere sul compito di uno scrittore, il quale pur essendo un uomo comune viene percepito dai lettori come facente parte del «popolo eletto da Dio».

«[…] Io ho bisogno che la mia memoria decanti il soggetto, e che in essa come in un filtro, solo quel che è importante e tipico.


Il mio sancta sanctorum è il corpo umano, la salute, l’intelletto, l’ingegno, l’ispirazione, l’amore e la libertà più assoluta, l’essere liberi dalla violenza e dalla menzogna, sotto qualunque aspetto si manifestino. Ecco il programma al quale mi atterrei, se fossi un grande artista».

Sulla menzogna dedica moltissimi suoi pensieri, consapevole che nell’arte non si possa mentire, poiché «in un racconto la menzogna infastidisce più che in una conversazione».
Per chi ama il mestiere di scrivere, leggere questi piccoli, grandi consigli, è come trovare le risposte al mare di domande che attanagliano la mente.

Nella seconda sezione con lo studio costruito sul reportage a Sachalin, Čechov dà vita a un vero e proprio vademecum per chi vuole approcciarsi a questo tipo di scrittura che prevede studio, preparazione e, non ultima, la bellezza del viaggio.

Il suo obiettivo era principalmente medico: raggiungere una terra dimenticata e sperduta per ridare vita alla storia, attraverso lo studio geografico, antropologico, statistico, demografico, politico e carcerario, fino a giungere a raccogliere materiale molto singolare su abitudini usi e costumi della gente del luogo.

Voleva andarci di persona a Sachalin, per misurarsi e comprendere quanto la politica di allora non diceva circa le condizioni carcerarie di uomini, donne e bambini destinati a vita a restare in celle squallide, nelle quali si perde la concezione della vita e nessuna rivalsa è prevista.

Čechov era una persona riservata, non si occupava di politica, viveva per il suo lavoro di medico e completava la sua esistenza con l’amore per la letteratura. Secondo la sua concezione di arte, le scienze non escludevano la letteratura, senza l’una non può sussistere l’altra. Un artista ha bisogno di conoscenza di entrambi i mondi che, benché percepiti da sempre irrimediabilmente separati, si sommano e si completano.

«La medicina è la mia legittima moglie e la letteratura è la mia amante».

Accusato dalla critica del tempo di scrivere frivolezze, non si è mai allontanato dal suo credo, si è difeso quando lo ha ritenuto opportuno, attraverso la scrittura.

Con l’esperienza a Sachalin, Čechov si sperimenta viaggiatore. Interessato alla vita del posto, accetta di sedere alle tavole dei suoi ospiti, conversare con loro e riportando le storie ascoltate sui suoi taccuini, perché nulla sia dimenticato di quell’esperienza di semplice uomo tra gli uomini.



Né per fama, né per denaro
Consigli di scrittura e di vita
ISBN: 978-88-3389-326-6
Pagine: 283
Pubblicazione: gen 2022
Compra sul sito dell'editore


Ti è piaciuto questo articolo? Dacci una mano! Il tuo aiuto ci consente di mantenere le spese di questa piattaforma e continuare a diffondere l'arte.
L'associazione si sostiene senza pubblicità ma soltanto con le tessere associative e l'impegno dei soci.
I Link verso i canali di vendita sono inseriti al solo scopo di agevolare gli utenti all'acquisto.
Sottoscrivi la tessera associativa con una piccola donazione su PAYPAL
Oppure puoi offrirci un caffè.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS