Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Un piede in paradiso | Ron Rash

Un piede in paradiso | Ron Rash

++++ +

La Nuova Frontiera colpisce ancora. Questa volta con un autore quasi sconosciuto in Italia, ma che sono convinta avrà molto seguito dopo la pubblicazione di questo romanzo. Si tratta di Ron Rash, scrittore e poeta proveniente dalla Carolina del Sud, dove infatti ambienta il suo romanzo Un piede in paradiso, tradotto in italiano da Tommaso Pincio.

“Ma niente è solido e duraturo. Le nostre vite si reggono su fondamenta instabili. Non è necessario leggere i libri di storia per scoprirlo. Ti basta conoscere la storia della tua vita.”

Il libro prende il via negli anni Cinquanta, in una contea agricola tra i monti Appalachi, dove si vive modestamente cercando però di sfuggire alla modernità che avanza, rappresentata da una compagnia elettrica che sta cominciando ad acquistare ettari su ettari della vallata di Jocassee, che presto potrebbe quindi scomparire. 

Lo sceriffo della contea viene chiamato per risolvere un caso di sparizione: Holland Winchester, testa calda e reduce di guerra, non si trova più, e la madre giura che sia morto. Non solo: nel terreno vicino pare essersi sentito uno sparo. Nonostante l’impegno dello sceriffo, le indagini sembrano non portare da nessuna parte: diversi uomini si muovono nel bosco, lungo le sponde fangose del fiume, in un’estate torrida e dall’aria soffocante. La terra in cui è ambientata è una grande protagonista di questa storia, perché sembra plasmare gli uomini che la abitano, uomini già fatti a pezzi dalla guerra finita da poco, incattiviti e disillusi

Il romanzo ha un impianto corale, il che rende l’atmosfera incredibilmente intima, e la lingua usata, asciutta quanto poetica, colpisce dritta al cuore, forte come una pugnalata che non ci si aspetta. Ogni punto di vista sulla vicenda è un crescendo di dolore che sovrasta i personaggi, che come il fiume è imprevedibile, confonde, e non può essere fermato.

Ron Rash è molto amato in America, ha vinto il Frank O’Connor International Short Story Award e per due volte l’O. Henry Prize, viene considerato un degno successore di Faulkner, Flannery O’Connor e Eudora Welty: Un piede in paradiso è stato il suo primo romanzo, pubblicato nel 2002, e speriamo tutti che si abbia voglia di continuare a tradurre e a portare in Italia la sua produzione.

 

Titolo: Un piede in paradiso
Autore: Ron Rash
Editore: La nuova frontiera
Pagine: 256
Prezzo: 16€
Compra sul sito dell'editore

© Christina Bassi


 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Dacci una mano! Il tuo aiuto ci consente di mantenere le spese di questa piattaforma e continuare a diffondere l'arte.
PAYPAL

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS