Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Dubioza Kolektiv - #Fakenews

Dubioza Kolektiv - #Fakenews

Nono album per questo collettivo davvero sui generis, che rimane ai margini del music business ma continua ad accogliere nuovi fans. E con questo nuovo lavoro fa davvero centro

++++ +

Un disco multilingue, multi genere, che è esattamente come ti aspetteresti ma che, al tempo stesso ti sorprende.

Questo è in sintesi #Fakenews, ultimo lavoro in studio che questa allegra brigata di fuori di testa ha regalato ai propri fans, nel vero senso della parola, perché la loro musica è accessibile online in maniera gratuita.

La struttura delle canzoni è molto semplice; tempi tipici dello ska, trombe, e tutte quelle sonorità che siamo abituati a sentire dagli artisti che arrivano dalla penisola balcanica. La sorpresa, per chi come me non li conosceva, sta nel fatto che sopra questo tipico tappeto sonoro c’è un mondo fatto di elettronica, sequenze  e beat potentissimi che danno all’intero lavoro un tiro pazzesco.

Ph. Goran Lizdek FHD

Così, senza neanche accorgersene, lo ska lascia spazio alla dub, per poi tornare sui propri passi, magari facendo una breve incursione nel elettropop, il tutto condito da arrangiamenti che spesso ricordano  artisti come Bloody Beetroots 

L’atmosfera generale è quella di un disco davvero ben riuscito, che si fa ascoltare volentieri più e più volte. I nove pezzi che compongono #Fakenews scorrono via veloci e i cinque feautiring, fra i quali spicca quello con Manu Chao in “Cross the Line”, sono tutti ben riusciti e arricchiscono un lavoro già forte.

Dopo averci fatto compagnia durante il lockdown con dei fantastici video sul loro canale Youtube (se non lo avete già fatto, andate a dare uno sguardo, ne vale la pena!!!), con questo nono album, i Dubioza Kolektiv continueranno a metterci di buon umore per molto tempo. 

Brani migliori: Take my job Away, Dumb  

MENART, 2020

1. Cross the Line feat. Manu Chao
2. Space Song feat. Earl Sixteen
3. Minimal feat. Soviet Suprem
4. Hoy Marijuana feat. Los de Abajo
5. Take my Job Away feat. Robby Megabyte
6. Don’t Stop
7. French Song
8. Dumb
9. Wild Wild East

DUBIOZA KOLEKTIV – LA BAND
Almir Hasanbegovic – voce
Adis Zvekic – voce
Brano Jakubovic – tastiere e sampler
Vedran Mujagic - basso
Senad Suta - batteria
Mario Sevarac - sassofono
Jernej Savel - chitarra
Dragan Jakubovic – tecnico del suono

© Luca Cameli

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS