Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Sense8 - Christmas Special

Sense8 - Christmas Special

+++++

È la mattina della vigilia di Natale e l’amore della mia vita sta preparando leccornie per stasera. Ma, prima che mi dimentichi, ho una comunicazione di servizio da fare.

Questo articolo contiene spoiler dalla puntata di Natale di Sense8.
Se non hai ancora visto l’episodio, addenta il pandoro di riserva e localizza il dispositivo connesso ad internet più vicino per guardare la puntata. Tutti gli altri, procedano con cautela.

Come stavo poc’anzi raccontando, sulla spianatoia del tavolo della cucina c’è tutto l’occorrente per impastare gli struffoli ed è difficile per me non far tornare la mente alle mie passate vigilie di Natale in cui la nonna era l’autorità massima in fatto di pranzi e cenoni. 
Solitamente, dopo una colazione frugale, si aspettava digiuni fino a cena. Ma si sa che la nonna è sempre la nonna e quindi durante quelle lunghe e laboriose preparazioni, che emanavano profumini che non facevano altro che acuire il tormento dell’attesa, capitava che ti passasse di nascosto da tutti una polpetta fritta, che sarebbe poi dovuta finire il giorno successivo nella pasta al forno.

Cosa c’entrano i miei ricordi di fanciullo con Sense8? Abbi un po’ di pazienza e te lo spiego.

Lana Wachowski, co-creatrice della serie, ha dichiarato in un video promozionale, pubblicato ad una manciata di giorni dalla data di rilascio dell’episodio, d’aver voluto una puntata natalizia prima di tutto perché le piaceva come la sua vita da ragazzina e le storie dei personaggi delle serie che amava in qualche maniera si intrecciassero e come per una manciata di minuti li rendesse reali. 
Inoltre, perché ci teneva a raccontare una storia che parlasse del tempo, della presenza delle persone importanti, delle nuove vite che questi personaggi hanno, di come questi si sentano più forti come se potessero fare l’impossibile purché rimangano insieme, ma ancora di come il passare del tempo li faccia ad ogni modo sentire vulnerabili e più soli di sempre.

In questo primo episodio c’è tutto questo. Lo possiamo vedere come un annuario pieno di momenti che spaziano nell’arco di quattro mesi — anche se certamente la sensazione che si ha è che sia passato molto di più — e di come le storie di questi personaggi si siano evolute. Andiamo con ordine.

Nomi + Amanita | Sono in continua fuga dall’intelligence americana che tenta, senza molto successo, di arrestarle e consegnare Nomi nelle mani della BPO. Amanita sfoggia un bellissimo costume da albero di Natale e Nomi c’ha degli orecchini con la forma di omino di pan di zenzero da morirci.

Will + Reily | Sono in Islanda in una località non ben specificata. Will continua a vedere Whispers e prova a tenerlo fuori dalla sua testa facendo uso di eroina. Nel contempo ha sogni di Angelica, che lo spingono a fare il sacrificio estremo per salvare tutti gli altri del cluster. 

Mr. Whispers | Grazie a Jonas sappiamo che è anch’egli un sensate, che tiene a bada le sue capacità assumendo un farmaco che inibisce lo psycellium, l’organo responsabile delle abilità da sensate. Fa visita a al padre di Will, nella speranza che questi possa uscire allo scoperto.

Lito | Deve affrontare le conseguenze dell’outing perpetrato da Joaquin. Sfrattato dal suo appartamento, mandata in pezzi la sua carriera, perseguitato dai paparazzi e vittima dell’omofobia di ignoti, con l’aiuto di Dani ed Hernando deve affrontare il ritorno a casa e il coming out con la madre, che lo accoglie a braccia spalancate.

Capheus | All’inizio dell’episodio c’è uno scambio di battute tra Capheus e il suo amico. Discutono di come il tempo cambi i volti delle persone e di come Capheus sembra ne abbia addirittura uno nuovo. Una inside-joke che pone l’accento per qualche secondo sul recast che il personaggio ha subito nella fase di produzione della seconda stagione. Quando, poco dopo, l’autobus di Van Damme scoppia in mille pezzi, il signor Kabaka provvede a regalare ai due un mezzo nuovo di zecca.

Kala | È in viaggio di nozze con Rajan. Il matrimonio non sembra aver cambiato i sentimenti repressi che prova nei confronti di Wolfgang. Ancora vergine, mentre cerca di avere la sua prima notte d’amore con suo marito, visita Wolfgang che contemporaneamente fa sesso con una donna conosciuta poco prima. Come risultato Kala lascia a bocca asciutta Rajan che cade dal letto e si sloga il pene. 

Wolfgang | La buona notizia è che Felix è ancora vivo, in convalescenza avanzata e prima della fine dello speciale di Natale si riprende del tutto. La cattiva è che le morti dello zio e del cugino hanno provocato un vuoto di potere nella leadership della malavita del territorio una volta da questi controllato e tocca a Wolfgang prenderne il posto o essere a sua volta eliminato.

Sun | Ancora rinchiusa in prigione, vede le sue possibilità di essere scagionata diminuire e infine essere ridotte a zero quando il fratello non solo provvede a togliere di mezzo l’avvocato che avrebbe potuta farla uscire ma mandandole nell’orario di visita dei sicari.

Finite le due ore di speciale, è sorprendente rendersi conto che il promo contiene già tutti gli sviluppi necessari per poter passare direttamente all’episodio successivo. A tratti la sensazione che si ha è che si sia voluto allungare in maniera forse un po’ forzata con spezzoni di video e musica, cosa giustificata unicamente dal fatto che il senso di questo episodio è di mettere di nuovo al corrente lo spettatore di ciò che è avvenuto nella lunga assenza dei nostri otto bieniamini, trovando finalmente risposte alle talora cantate "what’s up? What’s going on?" dei fan. Gli otto finalmente si conoscono e sono consapevoli di poter contare l’uno sull’altro.

La magia di Sense8 è sempre lì.
La puntata speciale di Natale è un prezioso pensiero per tutti i fan, essendo ben realizzata ed infiocchettata. È stato, inoltre, certamente bello vederli tutti insieme ed accompagnarli per un piccolissimo pezzetto di strada. Peccato che, proprio come quei piccoli bocconi che mia nonna mi riusciva a trafugare dalla cucina, le due ore di speciale non riescono certamente a sfamare né me, né te, compagno fan, dopo la lunga attesa cui Netflix e la produzione della nuova stagione ci hanno sottoposto. Ma dopo questo assaggio almeno posso essere certo che qualunque cosa ci aspetti sarà valsa la pena attenderla tanto a lungo. 

Lo speciale di Netflix è adesso in streaming. I nuovi episodi e la rimanente parte della seconda stagione saranno disponibili dal prossimo 5 maggio.

© Stefano Pastore

© Stefano Pastore

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS