Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Books & Blues 2016

Books & Blues 2016

Dal 2010, a Casale Monferrato, nella libreria Il Labirinto, Paolo Bonfanti - bluesman e direttore artistico - organizza un piccolo festival che unisce due arti che possono sembrano staccate ma non lo sono per niente: Books & Blues.

Inizia oggi, giovedì 20 ottobre, la settima edizione della kermesse che vede protagonisti esponenti del mondo letterario e della musica.

Il primo appuntamento è quello con Carlo Massarini che seguendo il tema del festival In viaggio verso l’altro, racconterà il suo ultimo libro Absolute Beginners, una raccolta di 280 fra racconti e aneddoti, che svelano il mondo del rock a partire dai loro protagonisti. Durante la serata sarà proprio Paolo Bonfanti ad accompagnare con la chitarra i racconti di Massarini.

Venerdì 21, è il turno del collettivo di scrittori WuMing di raccontare il viaggio: grazie al nuovo libro di WuMing2 (il collettivo rimane abbastanza anonimo e quando qualcuno pubblica un libro personale si firma con WuMing + un numero) Il sentiero luminoso, si parlerà di di viaggi interiori ed esteriori, scoperte e riscoperte di strade metaforiche e non, con l’obiettivo di ritrovarsi.

Sabato 22 si entra nel vivo con la musica e la performance dei Mamasuya (Nicola Bruno, Matteo Cerboncini e Stefano Resca), gruppo con elementi tutti provenienti dalla provincia di Alessandria, che presentano il loro nuovo lavoro Mexican Standoff.

L’ultima tappa di Books & Blues è per domenica 23, con un incontro con Carlo Pestelli che insieme ad Alex Griazzo, chitarrista e lead singer della Treves Blues Band, racconterà la storia della canzone simbolo della resistenza narrata nel suo libro “Bella ciao. La canzone della libertà”.

Tutto il festival è a ingresso libero e gratuito, fruibile da tutti gli amanti di musica e di libri che in questa occasione trovano un ambiente in cui sentirsi artisticamente completi.

© Fiorella Vacirca

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS