Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

crunch226 | lafacciadellaluna

crunch226 | lafacciadellaluna

“Le vent se lève, il faut tenter de vivre” - “Cimitero marino” di Paul Valéry

"Si alza il vento, bisogna tentare di vivere" - Paul Val
éry


Ciao e benvenuta tra i morsi quadrati! Noi di CrunchEd siamo molto affamati di nuove storie e ci piacerebbe conoscere la tua. Quando hai cominciato a disegnare e cosa ti ha spinto a farlo?

Ciao, sono molto contenta di essere in questo spazio. So che forse è tra le risposte più banali ma sin da piccola sono stata attratta dalle immagini, disegno da quando sono in grado di tenere una matita in mano, utilizzando le immagini come metodo di espressione.


Ti va di spiegarci cosa ti ha portato a scegliere questa citazione da illustrare?


“Le vent se lève, il faut tenter de vivre” tratta dall’ultimo verso “Cimitero marino” di Paul Valéry la frase dà anche il titolo ad un film di Hayao Miyazaki, è una citazione che in qualche modo sento molto vicina. Nonostante l’esistenza sia imprevedibile ed impossibile da controllare, così com’è il vento, bisogna tentare di vivere, di andare avanti, cercando di adattarsi ad esso.


I soggetti dei tuoi lavori sono una molteplici e coloratissimi personaggi. Nessuno sembra ripetersi ma tutti seguono un filo conduttore d’atmosfera, un senso di leggerezza e magia. Da dove vengono tutte queste figure, per la maggior parte femminili? Hanno nomi, storie, messaggi o si affacciano per il tempo dell’illustrazione?

Non hanno un’identità ben precisa, ma ognuna di esse si lega all’altra, perché ogni immagine racchiude una storia legata ad un particolare momento, un’istantanea delle emozioni provate in quel attimo.


C’è un autore in particolare che ha illuminato o che ancora illumina le tue opere? In altre parole, c’è un artista, uno scrittore che ti stimola a mordere la vita?

Da eterna indecisa non sono in grado di scegliere un artista in particolare, ma gli stimoli sono tanti, non solo nel mondo dell’arte ma anche in quello cinematografico e della musica, che influenzano indirettamente il mio stile illustrativo, trasmettendomi forti sensazioni.


Ogni tua opera è contraddistinta da sfumature di colore che si mescolano e rinnovano ad ogni illustrazione. Come ti approcci alla composizione dell’immagine? Programmi già la palette di colori che userai o ti lasci guidare dall’istinto?

Tutto dipende dall’illustrazione a volte utilizzo palette ben precise mentre altre volte mi lascio trascinare dall’istinto, cercando comunque di tradurre, tramite il colore, una determinata atmosfera.


Domanda irrinunciabile per il palato di CrunchEd: qual è il tuo rapporto con la musica e quali vie sceglie per farsi strada fino ai tuoi disegni?

Musica e immagini per me sono legate da un fil rouge, molto spesso sono proprio le canzoni a darmi un grosso spunto, riuscendo a creare un’immagine molto nitida delle emozioni che percepisco sentendole.


Chiudiamo con un classicone e, intanto, ti ringraziamo per la disponibilità: progetti futuri? A cos’altro stai lavorando?

Al momento sto lavorando a progetti personali e sarà emozionante vedere come si evolveranno in futuro. Grazie a voi per la chiacchierata.

Grazie a te Carla, noi continueremo a seguirti:
Instagram


Ti è piaciuto questo articolo? Dacci una mano! Il tuo aiuto ci consente di mantenere le spese di questa piattaforma e continuare a diffondere l'arte. Sottoscrivi la tessera associativa con una piccola donazione su PAYPAL

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS