Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Era l’86, mi hanno raccontato.Mi hanno parlato del silenzi. Poi della pioggia. Delle televisioni. Poi delle edizioni speciali dei telegiornali. Mi hanno parlato della mamma che piangeva. Del papà ...

Quella volta l'aveva combinata grossa.Peggio ancora di quella in cui con Fil erano entrati nei magazzini di Rickon’s e avevano usato gli estintori su tutti i prodotti stoccati da Norma e ...

La mano non era più molto ferma, qualcuno diceva che erano i primi sintomi del Parkinson, invece sua moglie sosteneva che si trattava della chitarra.“Continua a scuotere la mano, anche di notte, ...

Ogni giorno, truccandomi davanti a questo specchio, vedo la parte migliore del mondo. Divento puro, più puro di te, di chiunque altro, forse più puro persino di me. Sono perfetto, candido e ...

Il Sergente del Caffè ripensò per un istante alla Donna di Panna.Si erano amati come forse non si era mai amato nessuno.In nessuna epoca prima, né in nessuna epoca dopo.Il destino li aveva divisi ...
Carica ancora