Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

++++ + Paolo Teobaldi si adopera come occhi, orecchie e memoria storica per la nipotina Julie, di pochi anni, e in un’immaginaria gita per le colline e le alture dei suoi luoghi, la provincia ...

++ +++ 14 racconti per 14 stanze: ogni stanza un incubo, un viaggio nell'assurdo, una rivalsa sanguinaria che si consuma. Scenari sempre diversi per racconti ambientati in un passato immaginario, un ...

++++ + Ogni storia è una storia… d’ansia, parafrasando (male) Alessandro D’Avenia. Eppure per Matt Haig sembra essere la pura verità. Lo scrittore anglosassone lotta da sempre contro una ...

+++++ Sì, di fronte ad un pianoforte bisogna inchinarsi, lo dice anche Pietro Filangeri, trasportatore di inizio '900: "L'uomo ha costruito il pianoforte perché la musica è una medicina per i ...

++++ + Sfogliando riviste, rubriche e recensioni editoriali, pare che gli scrittori stiano sperimentando un nuovo ed eversivo atteggiamento, scegliendo come modalità espressiva il genere distopico. ...

+++++ Una donna benestante e annoiata che decide di fare un figlio pur non avendo un uomo. Una donna che crede che per essere “donna”, per sentire finalmente nella carne l’appartenenza a ...

+++ ++ Dopo aver conosciuto più da vicino le isole Faroe grazie al libro "Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen" questa volta ci torniamo sotto una prospettiva diversa, guardando al passato e a quando ...

+++ ++ “Il signor Bloch aveva atteso la pensione per buona parte della sua vita. Non che la sua professione fosse priva di soddisfazioni, al contrario, poteva vantare una carriera modesta ma del ...

++++ + Missive, dispacci, telegrammi, bollettini del mare... sono tutti termini in via di estinzione, nonostante siano composti da ingredienti che evocano gesta eroiche, atletiche, belliche. A dire ...

+++ ++ Basta un clic, eppure non tutti i clic sono uguali. C’è quello prodotto dall’otturatore della Canon, lo strumento di lavoro di Mark. Lui è impegnato nella spiaggia di Portobello Beach, ...

+++++ Rio de Janeiro, 1925: Agata sa che suo marito è un giocatore incallito e forse è proprio questo fuggire ogni volta, portandosi dietro lo stretto necessario, a farlo ai suoi occhi ancora più ...

++++ + La vita, quella che quando cresci ti inizia a prendere spesso a schiaffi, insegna che è difficile vedere la bellezza nelle situazioni di difficoltà. Siamo, purtroppo, abituati a pensare che ...

++++ + Come nutrire quell’occhio un po’ sinistro, da sempre e per sempre affascinato dal lato macabro e inquietante di ogni cosa? Che siano persone, luoghi, eventi o immaginari personali, ...

++++ + Paolo Teobaldi si adopera come occhi, orecchie e memoria storica per la nipotina Julie, di pochi anni, e in un’immaginaria gita per le colline e le alture dei suoi luoghi, la provincia ...

++ +++ 14 racconti per 14 stanze: ogni stanza un incubo, un viaggio nell'assurdo, una rivalsa sanguinaria che si consuma. Scenari sempre diversi per racconti ambientati in un passato immaginario, un ...

++++ + Ogni storia è una storia… d’ansia, parafrasando (male) Alessandro D’Avenia. Eppure per Matt Haig sembra essere la pura verità. Lo scrittore anglosassone lotta da sempre contro una ...

+++++ Sì, di fronte ad un pianoforte bisogna inchinarsi, lo dice anche Pietro Filangeri, trasportatore di inizio '900: "L'uomo ha costruito il pianoforte perché la musica è una medicina per i ...
Carica ancora