Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Sembrava una felicità - Jenny Offill

Sembrava una felicità - Jenny Offill
Sembrava una felicità - Jenny Offill

+++++

Leggere questo libro è come entrare nella casa di una persona senza chiedere il permesso.
Quella di una donna, per l’esattezza. Con il caos delle pulizie ancora da fare, biglietti della spesa sparsi qua e là, e quel profumo di capelli appena lavati misto a panni puliti da stirare.  
Ma così non mi sono ancora spiegata bene.

Ricomincio.
Leggere questo libro è come entrare nella testa di una persona senza chiedere il permesso.
Quella di una donna, per l’esattezza. Con il passato che bussa alla porta, un presente del tutto inaspettato e un amore che mette biglietti qua e là a ricordarci che basta un attimo per stravolgere un’intera esistenza.
Aggiungiamo dei pensieri apparentemente non collegati tra loro, qualche aneddoto su Einstein, alcuni versi di Keats e un astronauta ed eccoci finalmente a “Sembrava una felicità” di Jenny Offill, romanzo edito da NN Editore uscito nel 2015.

Sembra assurdo, lo so, ma la mente di una donna non è forse questo?
“Sembrava una Felicità” è una storia come tante, con una protagonista come tante.
Il ritratto di una donna che nutre il grande desiderio di diventare un mostro di scrittura, senza marito e senza figli. Una donna che finisce per innamorarsi, sposarsi e avere una figlia. E sembra davvero di vivere questa sua continua ricerca di un posto nel mondo, attraverso tutte le sue emozioni, i suoi pensieri.
Paura, rabbia, smarrimento, sconforto. Tanti tasselli di un puzzle incastrati quasi alla perfezione. Leggendo questo libro si è costretti a un continuo slalom tra riflessioni, dialoghi col marito e citazioni di Socrate e Orazio. Tanti post-it emotivi che ci riportano alle liste delle cose da fare, o di quelle non fatte.
È tutto veloce, rapido. Una corsa a volte senza via d’uscita che ci lascia senza respiro e con tante domande, sempre sul filo di una risata amara.

Jenny Offill ci regala un romanzo dalla struttura particolare, ma efficace.
La mente di una donna con un grande sogno come quello della scrittura, con tutti i suoi limiti e i suoi spazi aperti, e in eterna lotta con sé stessa, non poteva a mio avviso essere descritta meglio.

“Per anni ho tenuto un post-it sopra la mia scrivania: “Pensa al lavoro non all’amore!”.

Un libro che colpisce perché potrebbe essere la vita di ciascuna di noi.
Buona Lettura.

TITOLO: Sembrava una felicità
AUTORE: Jenny Offill
EDITORE: NN Editore
PAGINE: 168 pp.
ANNO: 2015
ACQUISTA SU: Amazon

© Mara Munerati

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS