Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

#Bookbite di Febbraio 2018

#Bookbite di Febbraio 2018

Cosa troveremo di nuovo e succulento tra gli scaffali delle librerie nei primi giorni di febbraio, cosa a breve recensiremo? Scopritelo con noi.

Nord editore

I guerrieri di Wyld — L'orda delle tenebre

in libreria dall'8 febbraio

I guerrieri di Wyld. L'orda delle tenebre di Nicholas Eames

Il pacifico regno di Castia è stato invaso dall'orda di HeartWyld, un devastante esercito di orchi e mostri. Un tempo, Clay Cooper sarebbe stato in prima fila per combatterlo: lui e la sua banda di mercenari erano guerrieri straordinari e le loro imprese sono leggendarie. Ormai però sono passati vent'anni e i giorni di gloria sono finiti. La Castia è lontana e Clay deve pensare a proteggere la sua famiglia. Ma tutto cambia quando alla sua porta bussa Gabe, il loro vecchio comandante: la figlia è scappata di casa per unirsi alla resistenza castiana e Gabe deve salvarla. Anche perché l'unico modo per raggiungere la Castia è superare il Wyld, un luogo selvaggio e pericoloso, infestato da più orrori di quanti si possano immaginare. E Clay è costretto a rendersi conto della minaccia che incombe su di loro: senza rinforzi, la Castia è condannata e sarà solo questione di tempo prima che l'orda continui la sua marcia di morte. Ma nessuno è in grado di affrontare il Wyld. Tranne loro, gli unici ad averlo attraversato ed essere sopravvissuti per raccontarlo. Clay e Gabe non hanno dubbi: devono rimettere insieme la banda. Insieme, potrebbero diventare l'ultima speranza per l'intera stirpe degli uomini...

  • I guerrieri di Wyld — L'orda delle tenebre di Nicholas Eames
  • Copertina rigida: 550 pagine
  • Editore: Nord (8 febbraio 2018)
  • Collana: Narrativa Nord
  • Lingua: Italiano
  • Compra su: Amazon

Bao Publishing

L’odore dei ragazzi affamati

in libreria dal 30 gennaio

L’odore dei ragazzi affamati di Loo Hui Phang e Frederik Peeters

L'ovest selvaggio. Una missione andata male. Indiani dappertutto. Un mistero. E il desiderio, insinuante, insolente. Frederik Peeters disegna un western, su testi della sceneggiatrice Loo Hui Phang, che è allo stesso tempo tradizione e rottura, avventura e romanticismo, omaggio ai classici e storia atipica e inconsueta. 

  • "L’odore dei ragazzi affamati di Loo Hui Phang e Frederik Peeters
  • Copertina rigida: 112 pagine
  • Editore: Bao Publishing (25 gennaio 2018)
  • Lingua: Italiano
  • Compra su: Amazon

La nave di Teseo

Entro alle volte nel tuo sonno

in libreria dal 25 gennaio

"Entro a volte nel tuo sonno" di Sergio Claudio PerroniPoesia in prosa o prosa in poesia? Il dubbio rimane ma poco importa. Anche se le 153 pietre miliari create con perizia da Sergio Claudio Perroni una forma voluta, ricercata, studiata, la possiedono.Blocchi monolitici, uguali di larghezza, differenti di lunghezza. Flussi di coscienza composti accuratamente in frasi che denudano l’animo dell’autore, metafora di ogni coscienza umana. E se l’originalità, unicità, della scelta stilistica ti colpisce, e tanto, la profondità della ricerca di ogni singola parola e/o figura retorica, intima, rapida, esprime il suo sentire, universalmente vero, condivisibile in pieno, ti ipnotizza, ti lascia senza parole.

  • Entro a volte nel tuo sonno di Sergio Claudio Perroni
  • Copertina rigida: 174 pagine
  • Editore: La nave di Teseo (25 gennaio 2018)
  • Collana: Le onde
  • Compra su: Amazon

Marcos y Marcos

L’immagine dell’artista nel mondo moderno

in libreria dal 1 febbraio

L’immagine dell’artista nel mondo moderno di Edoardo Zuccato

“Malgrado tutti gli ammonimenti novecenteschi in senso contrario, era prevedibile che in un’epoca come la nostra, in cui la distinzione fra vita pubblica e privata è venuta meno per via delle nuove tecnologie informatiche, il biografismo ritornasse al centro dell’interesse.In settori come il cinema o la televisione è così da sempre: la vita ‘privata’ dei protagonisti dei mass media è pienamente parte di quella fiction che è la loro carriera artistica, in cui ognuno interpreta se stesso oltre che una galleria di personaggi. Se mai per gli artisti e gli scrittori è stato davvero possibile esaminare le opere prescindendo dalla vita e dal contesto in cui sono state prodotte, oggi non è certamente così.Nel quadro della globalizzazione, la visibilità e la fama di un certo autore dipendono in misura sempre più ridotta da criteri estetici, di cui oggi meno che mai esiste una gerarchia condivisa, e sempre più dalla capacità di venire incontro alle aspettative del pubblico, incarnando certe immagini sedimentate di ‘scrittore’ e ‘artista’ che la società moderna ha reso possibili da duecento anni a questa parte.Questo volume esamina casi tratti dalle belle arti e dalla letteratura, ma il discorso è applicabile con gli opportuni adattamenti anche alle altre arti (l’‘artista’ del titolo va inteso in senso estensivo come ‘autore di opere con finalità estetica’)”.

  • L’immagine dell’artista nel mondo moderno autori vari, a cura di Edoardo Zuccato
  • Copertina flessibile: 272 pagine
  • Editore: Marcos y Marcos (1 febbraio 2018)
  • Lingua: Italiano
  • Compra su: Amazon

NN Editore

A misura d’uomo

in libreria dal 25 gennaio

A misura d’uomo di Roberto Camurri

Fabbrico è un piccolo paese sulla mappa dell'Emilia, poche anime, due strade, i campi intorno, il cielo d'ovatta. È qui che nasce l'amicizia tra Davide e Valerio, ed è qui che una sera d'estate Davide incontra Anela e se ne innamora. Anela diventa il perno e lo scoglio su cui si infrange la loro amicizia. Così Valerio a un certo punto sceglie di andarsene, Davide si perde e perde quell'unica, preziosa occasione di felicità. A Fabbrico vivono anche gli altri personaggi di questa storia: Elena e Mario, Maddalena, Luigi, Giuseppe e la vecchia Bice, che al bar accoglie tutti per un caffè o una sambuca. Con una lingua ipnotica e pennellate rapide e materiche, "A misura d'uomo" di Roberto Camurri è un romanzo in racconti: storie di amore e di amicizia, di fiducia e di tradimento, di vita e di morte dove tutti i personaggi lottano per liberarsi da un inspiegabile senso di colpa trovando infine, nella propria terra, la risposta per dare sostanza e forma alla memoria e al tempo.

NB.: Questo volume inaugura la collana Gli Innocenti della casa editrice NN, dedicata alla narrativa contemporanea italiana. 

  • A misura d’uomo di Roberto Camurri
  • Copertina flessibile: 168 pagine
  • Editore: NN Editore (25 gennaio 2018)
  • Collana: La stagione
  • Compra su: Amazon

Danze di guerra

in libreria dal 1 febbraio

Al centro dei racconti e delle poesie di "Danze di guerra" ci sono uomini che, di fronte a una scelta che cambierà le loro vite, cercano la propria strada e una risposta alle paure dell'infanzia o ai dilemmi della maturità. Ogni storia parte da un errore, da un rimpianto o da un conflitto: un padre di famiglia che per legittima difesa uccide un giovane ladro, un figlio che ricorda con dolcezza e rancore il padre morto alcolizzato, un marito incapace di provare ancora desiderio per la bellissima moglie. Con una lingua poetica e una disincantata ironia, Sherman Alexie ci consegna un libro costruito come un mosaico, dove ogni tassello illumina il precario equilibrio di un'identità, quella dell'uomo di oggi, che rivela la sua natura sfuggente, insicura anche della propria forza, in costante ricerca di un'assoluzione per la propria dolorosa fragilità. 

  • Danze di guerra di Sherman Alexie
  • Copertina flessibile: 204 pagine
  • Editore: NN Editore (1 febbraio 2018)
  • Collana: La stagione
  • Compra su: Amazon

Iperborea

Autunno tedesco

in libreria dal 31 gennaio

Autunno tedesco di Stig Dagerman

Nel 1946 furono molti i cronisti che accorsero in Germania per raccontare quel che restava del Reich finalmente sconfitto, ma dal coro di voci si distinse quella di uno scrittore svedese di ventitré anni, intellettuale anarchico e narratore dotato di una sensibilità fuori dal comune, inviato dall’Expressen per realizzare una serie di reportage poi raccolti in un libro che è considerato ancora oggi una lezione di giornalismo letterario. Mentre le testate di tutto il mondo offrono il ritratto preconfezionato di un Paese distrutto, che paga a caro prezzo gli orrori che ha seminato e dal quale si esige un’abiura convinta, Dagerman, libero da ogni pregiudizio ideologico e rifiutando ogni generalizzazione o astrazione dai fatti concreti e tangibili, si muove fra le macerie di Amburgo, Berlino, Colonia, su treni stipati di senzatetto e in cantine allagate dove ora vivono masse di affamati e disperati, cercando di capire nel profondo la sofferenza dei vinti. Ne emerge un quadro molto più complesso di quello che è comodo figurarsi. 

  • Autunno tedesco di Stig Dagerman
  • Copertina flessibile: 159 pagine
  • Editore: Iperborea (24 gennaio 2018)
  • Collana: Narrativa
  • Compra su: Amazon

Isola

in libreria dal 7 febbraio

Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen

Dopo la morte della nonna, una giovane ragazza danese decide di tornare a Suduroy - l’isola dell’arcipelago delle Faroe da cui proviene la sua famiglia - a cercare le sue origini in una cultura che ha ereditato ma che non le appartiene e in una lingua estranea in cui «non sa neppure pronunciare il suo nome.» L’unico legame concreto con quel mondo è il rapporto con i nonni Marita e Fritz, emigrati in Danimarca negli anni ’30, la sua immaginazione e tutti gli aneddoti che fin da piccola le hanno raccontato. È stata la vita durissima dei pescatori nel mare del Nord, «il posto in cui l'uomo è meno benvenuto al mondo» a far nascere in Fritz il desiderio di un destino diverso, ed è l’urgente desiderio di felicità e la necessità di sfuggire alla durezza della vita a guidare tutta questa grande saga famigliare che si snoda tra la Danimarca e isole sperdute nell'Oceano Atlantico del Nord. Una storia che racconta quasi un secolo di storia e di vite, dall’amore segreto tra Marita e Ragnarr il Rosso, al patto tra Jegvan e Ingrún, la più ricca dell’isola, e allo sfortunato destino del figlio di Beate, passando attraverso la Seconda guerra mondiale, il protettorato inglese e la lotta per l’indipendenza. Con una lingua ispirata, densa, poetica e a tratti incantata Siri Ranva Hjelm Jacobsen ci parla di amore, di emigrazione, di quello che si perde e si acquista nel nascere in un paese straniero, della nostalgia di casa, della riscoperta delle proprie radici e delle leggende popolari che sopravvivono allo scorrere del tempo. E sullo sfondo di tutta la narrazione, una natura grandiosa e indomita che non si piega mai alla volontà umana e anzi sopravvive nel cuore della protagonista, che non vi è nata, eppure non può fare a meno di amarla. 

  • Isola di Siri Ranva Hjelm Jacobsen
  • Copertina flessibile: 256 pagine
  • Editore: Iperborea (7 febbraio 2018)
  • Collana: Narrativa
  • Compra su: Amazon
BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS