Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo

Godblesscomputers – Solchi

Godblesscomputers – Solchi
Godblesscomputers – Solchi

+++++

Lorenzo Nada AKA Godblesscomputers AKA uno dei maggiori producer della scena elettronica italiana AKA uno dei predestinati a farsi ricordare nel tempo AKA l'autore per intero di "Solchi".
Prima di approdare a “Solchi” non conoscevo Godblesscomputers, quindi le mie orecchie vergini dei suoi suoni non avevano alcun giudizio a prescindere, né venerazione né arricciamento di naso.
Solchi” è un Disco con la D maiuscola, lettera riservata solo alle grandi occasioni: 16 tracce con un'atmosfera retrò black e soul insieme a incursioni funk ben calibrate e divertenti. Insomma, l'elettronica che prende le origini dei beat e li glorifica regalandogli un posto d'onore in tutti i brani.
Lorenzo Nada deve essere un grande collezionista di dischi, visto che ha intitolato il suo terzo lavoro di studio proprio come quei solchi dei vinili così seducenti e misteriosi che attirano ancora l’attenzione di milioni di music nerd da tutto il mondo.

 © Foto di Gabriele Guarisco

Solchi è un disco che racconta, con la “scusa” di aver usato campionamenti provenienti da vecchie cassette ritrovate in soffitta, la storia musicale del produttore bolognese, e risulta perfettamente chiaro che la sua passione debba essere iniziata ascoltando per caso i primi pezzi e poi andando ai primi mercatini delle pulci e poi senti questa track che bomba e poi aspetta che provo a capire come funzionano i piatti e da lì solo una classe infinita di qualcuno che la musica la sente davvero e la incanala tutta dentro al linguaggio sintetico dell'elettronica.

Uno dei pregi di Solchi è la presenza di pezzi che si distaccano nettamente e brillano da soli, come “How about u” con la voce caldissima di Davide Shorty, oppure “Life on fire” che fa viaggiare verso paesi lontani, “Dreamers” che arriva dal nord europa e si potrebbero in realtà citarle tutte perché ognuna di loro è un tassello a parte che sarebbe in grado di contenere a sua volta un altro album intero.

Del disco apprezzo a non finire la stratificazione del suono, mi piace il fatto che ci sia tantissima roba tutta insieme ma disposta in maniera ordinata e perfetta, come una torta dai numerosi piani tutti della stessa misura ma di colore e consistenze diverse.

Per concludere si può tranquillamente affermare che Lorenzo Nada AKA Godblesscomputers sia riuscito a creare con “Solchi” l'album perfetto per fare una passeggiata solitaria in mezzo alla nebbia; e se la nebbia non vi piace o non l'avete mai vista mi dispiace, ma vi state perdendo una grande esperienza sensoriale. 

Must listen: “Brother”, “How about you” “Records” “Disquietude”

Artista: Godblesscomputers
Titolo: Solchi
Tracce: 16
Data di uscita: 8 settembre 2017
Casa discografica: La tempesta international
Genere: Alternative, elettronica
Compra su: Amazon

© Fiorella Vacirca

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS